Entrare e uscire da Cuba: concentrati sul piatto principale e sii paziente con il contorno

Partiamo da due concetti. Il primo è che quasi sempre la prima impressione è quella che conta. Il secondo è che gli aeroporti, come sa bene chiunque viaggi molto, sono a loro modo caotici in quasi ogni angolo del mondo. Cuba non è un'eccezione di quest'ultimo concetto, ma lo è del primo. Il processo di arrivo e partenza dall'isola è complesso per numerose particolarità: speriamo che i prossimi consigli ti possano aiutare a gestire qualsiasi difficoltà, e che il tuo viaggio compia alla fine le tue aspettative.

Prima di mettere piede in aereo, cerca di tenere a mente alcuni punti chiave per evitare attese e situazioni spiacevoli. Prima di tutto, porta tutto il denaro che ti servirà in contanti. Non esistono molte opzioni di pagamento con carta di credito, e in particolar modo le carte statunitensi a Cuba sono bloccate. Non rischiare di restare senza denaro contante.

Il cambio del denaro si realizza nelle "CADECAS" o nelle banche: qualsiasi personale di servizio saprà indirizzarti. È più efficace cambiare la valuta in banconote di piccolo taglio per poter pagare le cifre esatte e non incorrere in inconvenienti con il resto.

Assicurati di avere tutti i tuoi documenti in ordine: passaporto aggiornato, visto cubano, assicurazione di viaggio, moduli sulla salute e dichiarazione della dogana se ne hai bisogno, e tieni sempre bene a mente che esistono 90 possibilità su 100 che trascorrerai abbastanza tempo ad aspettare il tuo bagaglio. Gestisci le tue aspettative a partire da questo.

Per evitare che il viaggio dei tuoi sogni si trasformi in un incubo, non portare a Cuba, per nessun motivo, nessun tipo di droga, sostanze psicotrope, esplosivi, pornografia, armi o prodotti di origine animale potenzialmente contagiosi. Consulta la lista di articoli proibiti dalla dogana dell'isola per avere più informazioni a riguardo.

I viaggiatori nordamericani non devono più viaggiare a questo paese attraverso una terza nazione, e sono già operativi voli diretti dagli Stati Uniti con diverse compagnie aeree, come JetBlue, American, Delta, Southwest e United Airlines. Sui loro siti potrai trovare i requisiti che ognuna di esse offre per la gestione di assicurazioni, permessi, prenotazioni, tempo di check-in, norme sui bagagli e altre raccomandazioni.

Al ritorno, già più tranquillamente, devi tenere a mente quasi gli stessi aspetti ma in senso contrario. Cambia alla tua valuta tutto il CUC che ti è rimasto perché non potrai cambiarlo in nessun altro posto, a meno che tu non voglia conservare alcune banconote come souvenir (non tanto del paese quanto di una circostanza storica).

Controlla poi che gli articoli che stai portando fuori dal paese siano nella quantità e nel peso indicati dalle norme vigenti. Puoi portare con te fino a 20 unità di tabacco cubano senza presentare nessun documento specifico alle autorità, o fino a 50 se si trovano nella loro confezione originale intatta e con gli anelli distintivi di autenticità della marca. Puoi portarne più di 50 se presenti la fattura di vendita di uno stabilimento ufficiale e autorizzato dal governo per la commercializzazione di questo prezioso tesoro. Nel caso di ritorno agli Stati Uniti tieni a mente che il limite stabilito in questo paese è di non più di 100 dollari spesi in tabacco e rum.

Presta particolare attenzione agli orari di check-in dei bagagli e dei biglietti di partenza. Ogni compagnia aerea può consigliare dinamiche diverse. Per una maggiore tranquillità, l'ideale è essere in aeroporto tre ore prima del volo.

Infine, la raccomandazione più importante: non permettere che la tua prima e ultima impressione di una vacanza siano gli aeroporti. In altre parole, perché mai ricordare le misere verdurine di contorno invece dello spettacolare piatto principale? Cuba è un paese autentico, sicuro e unico al mondo. Questo, se sarai in grado di comprenderlo, sarà ciò che alla fine conterà davvero.