Ciego de Ávila Città

Grandi portici, arcate, colonne e tetti di tegole sono elementi predominanti della capitale avileña, la cui arteria fondamentale è l’Avenida Independencia, fiancheggiata dal Teatro Principale, dalla galleria d’arte Raúl Martínez, dal parco José Martí, dalla Cattedrale di San Eugenio de la Palma, patrono della città, da una amplia rete commerciale e da ristoranti e locali. Le tradizionali ferie artigianali e d’arte popolare suscitano particolare interesse.

La zona possiede grandi riserve idriche sotterranee e numerosi specchi d’acqua, tra i quali si evidenziano la Laguna de la Leche e il lago La Redonda. Le due città più importanti sono Ciego de Ávila, capoluogo provinciale e Morón, dove sono forti le tradizioni contadine.

Conosciuta come la “Città dei Portici”, questa località si contraddistingue per il suo ecclettismo e le sue costruzioni risaltano per i loro archi a tutto sesto, le balaustre, le cornici e gli alti pilastri. Ciego de Ávila è un insediamento abbastanza giovane, infatti, solo nel XIX secolo ha iniziato ad avere una popolazione considerevole.

L’esplosione costruttiva di quello che è l’odierno centro storico della città è avvenuta tra il 1907 e il 1930. Percorrendo le strade di Ciego de Ávila, consigliamo di visitare i quartieri di Vicente Iriondo e Maidique e la Finca Recreo.

Uno degli esempi d’architettura è la Casa Balbín, ubicata in calle Libertad. Senza dubbio sono però gli ampi portici degli edifici che la rendono diversa dalle altre città del paese.

Se domandi a una persona del posto, ti dirà che qui nascono i migliori ananas del mondo. Infatti, in queste terre esiste una forte tradizione della coltivazione della “regina della frutta” e perfino la squadra di baseball di Ciego de Ávila ha l’ananas come simbolo distintivo. Consiglio: una delle migliori Piña Colada che berrete nella vostra vita la troverete nei bar di questa zona.

Chissà sia questa la ragione per cui il principale evento cittadino si chiama “Festival Piña Colada”. È una festa dedicata alla gioventù cubana e ogni anno riunisce, a inizio aprile, diversi esponenti della musica nazionale e internazionale.

Sono inoltre realizzate sfilate di gruppi teatrali, colloqui, riunioni letterarie, mostre del cinema e delle arti plastiche, escursioni nel territorio.

L’attraente Centro Provincial de Arte nella Calle Independencia è interessante. In base alla serata, anche La Casa de la Trova (Libertad N. 130) può essere animata e divertente. Il traffico cittadino è in gran parte formato da carrozze a cavallo e il tratto più lungo con questi mezzi di trasporto costa solo pochi pesos.

La città è costruita su uno stretto sistema a scacchiera con il Parco Martí al centro, però gli edifici rilevanti sono pochi: il luogo d’incontro più popolare della piazza è la Casa de Agua, che serve gratis bicchieri d’acqua minerale locale, bevande e succhi di frutta caserecci.

Why book with us
  • Your trip, your way
  • Booked and organised in Cuba
  • Our local roots, we live in Cuba
  • 24/7 support by our local hosts